• Lun - Ven 9.00 - 13.30 / 15:00 - 18:30 / Sabato su appuntamento
  • via Nuova Poggioreale, 159 (3,49 km) 80143 Napoli
  • 081 1957 7829

RENAULT CAPTUR 1.0 TCE 74KW GPL ZEN

Durata 48 Mesi
Anticipo 2.000 €
Km Anno 12.500
Registrato n/d
Storia n/d
ID stock 4004715663
VIN:
Servizi inclusi
  • Assistenza stradale h24
  • Immatricolazione e messa su strada
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria
  • Polizza furto incendio e rapina con penale 10%
  • Polizza Kasko con penale 500€
  • Polizza PAI
  • Polizza RCA con penale 250€
  • Servizi telematici
  • Tassa di possesso
Servizi esclusi:
  • Sostituzione pneumatici
  • Veicolo sostitutivo

 

Note aggiuntive:

Le immagini riportate sono indicative e non corrispondono necessariamente alla versione indicata nell’offerta di noleggio.

Offerta soggetta all’approvazione della società di noleggio ed a variazione listini.

 

Descrizione dell’auto:

La seconda generazione della crossover francese è realizzata sulla base della piattaforma CMF-B (la stessa della nuova Clio, utilizzata anche per la “cugina” Nissan Juke), è lunga 11 cm più del vecchio modello (ora arriva a 423 cm) e ha un passo cresciuto di 3 cm (da 261 a 264). Le forme della Renault Captur mantengono l’equilibrio che contraddistingueva la prima edizione, ma acquistano maggiore grinta, grazie alla grande presa d’aria nel paraurti, alle inedite luci diurne a “C” e alle evidenti nervature sul cofano. Le fiancate scavate nella parte bassa, con la linea alla base dei finetstrini che risale verso la coda, e il tetto che scende verso la parte posteriore fino ad appoggiarsi sul terzo montante, danno un bello slancio. E a rendere personale la coda ci sono i fanali che riprendono il motivo “a C” di quelle frontali, accentuandolo, e il lunotto piccolo e molto inclinato. Di grande impatto gli interni, che appaiono più moderni e meglio rifiniti, con la plancia su due livelli e la consolle rivolta verso il guidatore, che, nella versione con la corta leva del cambio automatico appare quasi sospesa sopra un pratico vano portaoggetti. Migliorati i materiali (con plastiche morbide per la plancia) e le finiture. Convincono anche la strumentazione digitale configurabile di 10,2″ e il display verticale di 9,3″ del sistema multimediale delle versioni più ricche. L’abitacolo è spazioso, le poltrone sono ampie e ben sagomate e il divano offre parecchio per le gambe di chi siede dietro. Comoda anche la posizione di guida. Non male pure il baule, che passa da 455 litri del vecchio modello a 536 litri e grazie al divano scorrevole di 16 cm consente di organizzare meglio lo spazio. Alta, però, la soglia di carico a 78 cm da terra. Notevole la dotazione di sicurezza, che ora comprende parecchi sistemi di ausilio alla guida prima non disponibili, come la frenata automatica d’emergenza col riconoscimento di pedoni e ciclisti, il cruise control adattativo con la funzione Stop&Go che permette all’auto di seguire il traffico, frenando e accelerando da sola (la guida autonoma di livello 2), l’avviso dell’angolo cieco e la telecamera che riconosce i segnali stradali. I motori sono il 1.0 a benzina da 101 CV (anche a Gpl), il 1.3 da 131 e 154 e il 1.5 a gasolio da 95 e 116 CV. Nel 2020 si aggiungerà la versione ibrida ricaricabile E-Tech Plug-in da 160 CV complessivi, col 1.6 a benzina e una batteria da 9,8 kWh: per la casa permette un’autonomia a zero emissioni di circa 45 km fuori città e 65 sulle strade urbane (in base al ciclo WLTP). La tenuta di strada è sicura, la stabilità elevata e lo sterzo piuttosto preciso, ma su fondi a scarsa aderenza manca un aiuto elettronico come il sistema Extended Grip, presente sul vecchio modello.

 

Dati tecnici:

Cilindrata 999 cm3
Alimentazione benzina/gpl
Omologazione euro 6d-TEMP
CO2 -1 g/km
Potenza 100.61 CV / 74.00 kW
Coppia 160 Nm
Trazione Anteriore
Velocità max 0 km/h
Consumo medio 0 l/100 Km
Peso n.d.